instagramlinkedintelegramcustom1youtube

PRATICA

Tra tutti gli sport che è possibile praticare, il nuoto è senza dubbio uno dei più completi in assoluto: per nuotare è necessario utilizzare quasi tutti i muscoli, e l’acqua costituisce un campo d’allenamento d’eccezione.
Ha valore agonistico, ricreativo ed etico sociale: consente di salvare la propria vita e quella di chi dovesse trovarsi in difficoltà in acqua.
È uno sport individuale, anche se l'atleta può prendere parte ad alcune competizioni di squadra. Stile libero, rana, dorso e farfalla, sono questi i quattro stili regolamentati del nuoto, ovvero quelli su cui si disputano le competizioni agonistiche.
Le gare ufficiali sono divise per sesso. Le gare nel maschile, devono essere di queste lunghezze: 50, 100, 200, 400, 1500 metri e le staffette 4x 100 e 4x 200 metri. Mentre quelle femminili, devono essere di 50, 100, 200, 400, 800 metri e le staffette 4x 100 e 4 x 200 metri.
Il campo di gara del nuoto è la piscina, le cui dimensioni sono di 50 metri di lunghezza per 21 metri di larghezza e 1,80 m di profondità.
La piscina si divide in otto corsie (larghe 2,50 m ciascuna) delimitate da galleggianti uniti l’uno all’altro. La temperatura dell’acqua non può essere inferiore ai 24°C.

ATTREZZATURA

L’occorrente per iniziare è davvero ridotto e il più delle volte si tratta di accessori e indumenti che abbiamo già in casa.
Costume intero sportivo e slip o pantaloncino ed un paio di ciabatte di plastica sarà l’occorrente necessario per iniziare.
Nella maggior parte delle strutture italiane vige l’obbligo di indossare la cuffia, meglio se in silicone. Gli occhialini non sono indispensabili ma consigliabili per proteggere gli occhi dal cloro disciolto in acqua.

QUANTO COSTA

A differenza di altre attività sportive, il nuoto è economico e non richiede grandi spese per l’attrezzatura: i costumi partono da 15/20 euro, ciabatte da 10 euro, cuffie in silicone da 5 euro.
Gli occhialini si trovano in commercio a partire da 15 euro.
Il costo del corso di nuoto varia da piscina a piscina ma, in media scegliendo un corso di 3 ore a settimana la spesa si aggirerà intorno ai 60 euro mensili.
Molte piscine permettono l’acquisto di pacchetti di lezioni sia per bambini che adulti, per esempio 10 lezioni 75 euro, 20 lezioni 135 euro ecc.

ASPETTI POSITIVI

Il nuoto si conferma uno sport alla portata di tutti non solo per questioni economiche, ma anche perché può essere praticato ad ogni età.
Oltre a mantenere in esercizio ogni singolo centimetro del corpo, è possibile personalizzare la pratica e gli allenamenti in base a età e reali condizioni fisiche.
Rafforza il sistema cardiovascolare: nuotare attiva la circolazione e rafforza il sistema circolatorio, migliorando di conseguenza anche quello immunitario.
Migliora la resistenza e la respirazione e rinforza la muscolatura migliorando di conseguenza la postura Riduce lo stress: l’acqua comunica un senso di pace e tranquillità alla maggior parte delle persone. Nuotando si libera la mente, si dimenticano i problemi della vita quotidiana e ci si concentra unicamente sull’allenamento in corso.
L’apprendimento delle diverse tecniche di nuoto sviluppa le capacità motorie.
La successione e la ripetizione dei movimenti sviluppa un maggior senso di coordinazione.
Accresce la fiducia in sé stessi e offre momenti di socializzazione.
Si tratta di un’attività fisica dagli innumerevoli benefici per la salute, ideale per mantenersi in forma anche con il passare degli anni.
E’ utile in gravidanza, per gli anziani e i reduci da infortuni dell’apparato locomotore: in tutti questi casi può essere una delle poche attività fisiche praticabili per mantenere allenate le proprie capacità aerobiche.

ATTENZIONE

Può favorire alcune infiammazioni: soprattutto la tendinite, che può comparire se praticato più tempo di quello raccomandato.
Comparsa di funghi: la micosi è uno degli svantaggi del nuoto (ma anche di altri sport) se usate la palestra e le docce del club.
Allergie cutanee: le piscine vengono disinfettate con una serie di prodotti chimici, come il cloro. Questa sostanza può, da una parte, generare allergie cutanee, e dall’altro, irritare le mucose, principalmente quelle degli occhi.

CONSIGLI UTILI

È meglio affidarsi ai consigli di un’associazione sportiva del settore e lasciarsi guidare nell’impostazione degli allenamenti.
Anche se amanti dell’acqua, mai improvvisare o bruciare le tappe!
Il nuoto può essere una passione che si coltiva fin dai primi mesi di vita o una scoperta fatta durante gli anni della pensione. I neonati possono iniziare il loro ambientamento in acqua con un corso di nuoto neonatale, mentre i bambini in età scolare hanno l’opportunità di seguire un percorso formativo costellato da esami e brevetti. Non è mai troppo tardi per imparare a nuotare!

Ti serve aiuto?

Scrivi all'esperto

Trova un'area
vicino a te

DOVE FARE SPORT

trova altre attività

nuova ricerca